Il santuario dei 14 Santi Ausiliatori

Il giovane pastore Hermann Leicht, mentre conduce il gregge sulla strada del ritorno, nota un bambino che piange seduto su un prato, nel territorio di proprietà della vicina abbazia cistercense di Langheim. E' il 24 settembre 1445. Il bambino scompare ma dopo poco riappare, con a fianco due candele accese. Quasi un anno dopo, il 28 giugno 1446, il bambino riappare nello stesso luogo con una croce rossa sul petto, circondato da 13 bambini più piccoli. Il bambino si rivolge al pastorello con queste parole: “Siamo i 14 ausiliatori e vogliamo che venga eretta una cappella dove i fedeli possano sostare in preghiera. Tu sei il nostro servitore e anche noi vogliamo essere tuoi servitori”. Poco dopo il pastorello vede due candele scendere dal cielo.

 

Diciotto giorni dopo il primo miracolo: una donna guarisce per intercessione dei 14 Santi Ausiliatori. Iniziano ben presto i pellegrinaggi dalla Franconia (all’epoca non era sotto la Baviera) e dalle regioni vicine - principalmente Baviera, Sassonia e Turingia - e si decide di costruire una cappella, come dipendenza dell’abbazia cistercense di Langheim, che viene consacrata nel 1448. Tra i pellegrini accorsi a venerare la cappella dei 14 Santi Ausiliatori (Vierzehnheiligen), si segnalano principi elettori, gli imperatori Federico III e Ferdinando I, Albrecht Dürer e sua moglie. Durante la Guerra dei contadini (1525) e la Guerra dei Trent’anni la cappella è andata bruciata e ogni volta ricostruita più grande e più bella.

vierzehnheiligen2
Vierzehnheiligen

Vierzehnheiligen

© Wikipedia

Nel 1700 il giovane e dinamico abate Stephan Mösinger decide di realizzare una chiesa visto che i pellegrini erano sempre più numerosi e la cappella risultava troppo piccola e bisognosa di restauri. Si pensa subito a Balthasar Neumann, uno dei grandi architetti tedeschi del rococò. Il progetto definitivo viene affidato proprio al Neumann dal principe vescovo di Bamberg, Karl Friedrich von Schönborn. La prima pietra viene posta il 23 aprile 1743 e la consacrazione del santuario ha luogo il 16 settembre 1772. Il risultato finale è una chiesa monumentale, insignita del titolo di basilica minore, che domina la vallata nella sua maestosa eleganza.

 

All’interno un tripudio di stucchi, statue ed affreschi ed un meraviglioso altare al centro con le statue dei 14 Santi: senza dubbio è una delle chiese rococò più interessanti della Germania. La cura della basilica Vierzehnheiligen viene affidata ai Cistercensi che rimangono ad officiarla fino al 1803, quando i decreti napoleonici sopprimono gli ordini religiosi. Nel 1839, su volere di re Ludwig I, sono subentrati i Francescani.

Iscriviti alla newsletter di TuttoBaviera!

Mostra pulsanti
Nascondi pulsanti