In vacanza sul lago di Costanza


Diario di viaggio di Alex e Misi


 

Siamo una famiglia di 4 persone, mamma, papà e due bimbe di 5 e 2 anni, e ormai da 3 stagioni passiamo le nostre vacanze tra Austria e Germania. Il perchè di questa scelta un po’ ripetitiva” è presto detto: i luoghi sono incantevoli, alle notevoli bellezze naturali si aggiungono stili architettonici unici (case a graticcio, pareti affrescate, tetti a punta) ed una grande cura dei particolari: dovunque decorazioni su porte e finestre, fiori colorati ed oggetti decorativi ad abbellire case e giardini.

 

Inoltre affittando sempre appartamenti da privati (normalmente cerchiamo in rete prenotando con una semplice e-mail) non abbiamo mai avuto spiacevoli sorprese: case sempre pulite, ben ammobiliate ed accessoriate (TV, elettrodomestici, lavastoviglie) con tanto di biancherie. I padroni di casa sono sempre gentili, disponibili e discreti; il tutto poi a prezzi davvero bassi, confrontati a quelli italiani...

 

Dopo questa breve premessa veniamo al nostro ultimo viaggetto in terra tedesca: una settimana nel giugno 2006 tra i verdi frutteti del lago di Costanza; la nostra casa era a Kressbronn, una località situata tra Lindau e Friedrichshafen. Kressbronn in sè non è molto particolare, ma il contesto naturalistico è davvero notevole: ovunque colline baciate dal sole e ricoperte di frutteti e vigne (vista la stagione, immaginate le scorpacciate di ciliegie e fragole!).

 

Nei dintorni di Kressbronn la località più interessante è certamente Lindau, “La fine felice della Germania” (dopo Lindau c’è il confine con l’Austria). La città vecchia è situata su un’isola collegata alla terra con due ponti, ha un bellissimo Rathaus ed il famoso porto con il faro e la statua del leone.
 

Per restare nelle vicinanze, anche Wasserburg merita una visita: è un tranquillo borgo su una piccola penisola che dà al visitatore una piacevole sensazione di “calma pittoresca”.
 

La perla della costa tedesca del Bodensee è certamente Meersburg, il trionfo delle case a graticcio. La parte bassa, situata sul lago, ricorda un po’ Stein am Rhein, lo stupendo paesino svizzero sulla confluenza del Bodensee col Reno: anche lì si accede al viale principale attraversando una torre con l’orologio. La parte alta invece è un vero dedalo di case a graticcio con impareggiabile vista sul lago. Appena fuori dal borgo, ovviamente, vigneti e frutteti a non finire...

 

Abbiamo poi preso il traghetto per Konstanz, città tedesca posta al confine con la Svizzera; anche questa è molto bella e, come tutte le città tedesche, molto “viva”. Vista la calura, le nostre bimbe si sono godute il refrigerio di un bagnetto... nella fontana!! Niente di più naturale, qui tutti lo fanno...

 

Visto poi che ci rimaneva un altro giorno, abbiamo fatto una capatina a Bregenz, la località più famosa del Bodensee austriaco; anche qui atmosfera tipicamente mitteleuropea, altri bagnetti nelle fontane e poi su in funivia sul Pfaender, la montagna sopra la città. Dall’alto si gode una vista spettacolare del lago, dalla vicina Lindau alla lontana isola di Mainau; si possono osservare le valli austriache del Voralberg e la vicina Svizzera, dal San Gallo fino all’Appenzello attraverso la valle del Reno. È possibile poi visitare il percorso naturalistico, con spazi nei quali ci sono marmotte, cervi, caprioli...

 

Purtroppo una settimana passa in fretta: lasciamo la Germania felici per aver battuto l’Ucraina ai Mondiali, ma ora ci attende proprio la Germania! Salutiamo i nostri padroni che gentilmente ci regalano una bandierina dell’Italia.

 

Che vinca il migliore, ma comunque vada... torneremo in Germania sicuramente, già ad agosto per due settimane ad Oberstdorf!

Alex e Misi

Visita e scopri le attrazioni della Baviera

Monaco di Baviera
Baviera del Sud
Baviera del Nord
Itinerari

Iscriviti alla newsletter di TuttoBaviera!