Alla scoperta di Ulm

Un fiume divide due città e due regioni: è il Danubio che separa l’antica Ulm (Ulma), appartenente al Baden-Württemberg, da Neu Ulm (Nuova Ulma), appartenente alla Baviera. Ulm, citata per la prima volta nell’anno 854, è stata a lungo Città Libera dell’Impero per poi confluire nel 1802 nella Baviera. Nel 1810 avviene la separazione, Ulm passa al regno del Württemberg e si crea una nuova città al di là del Danubio, Neu Ulm, sotto la giurisdizione del regno di Baviera.

 

Il monumento principale di Ulm, nonché uno dei capolavori del gotico tedesco, è il maestoso Münster, la chiesa con il campanile più alto del mondo (161,53 metri). Dalla sommità, raggiungibile a piedi, si gode di un bel panorama sulla città e sulla circostante campagna. Da non perdere poi una passeggiata negli storici quartieri dei pescatori e dei conciatori con pittoreschi vicoli e ponticelli, in un’atmosfera d’altri tempi. Interessante anche il Municipio, dell’anno 1370, con la facciata riccamente affrescata, la passeggiata lungo le mura della città con la Torre del Macellaio e la fortezza Bundesfestung Ulm.

 

Nella Zeughaus (Arsenale) si trova una fontana dedicata ad Albert Einstein, che nacque ad Ulm il 14 marzo 1879 al numero 20 della Bahnhofstraße. La casa natale è andata distrutta nei bombardamenti del 1944; una targa commemorativa ed un monumento ricordano il più illustre figlio della città. Nei dintorni si segnala l’ex monastero benedettino di Wiblingen con la sontuosa sala rococò della biblioteca.

ulma1
wiblingen

Il Municipio con il Münster e la biblioteca di Wiblingen

Iscriviti alla newsletter di TuttoBaviera!

Mostra pulsanti
Nascondi pulsanti