Neue Pinakothek, i capolavori dell'Ottocento

La Neue Pinakothek (Nuova Pinacoteca) si trova esattamente di fronte alla Alte Pinakothek e racchiude nei suoi saloni dipinti e sculture di artisti che hanno lavorato in Europa tra la fine del XVIII e l'inizio del XX secolo. Iniziata a metà dell'Ottocento per desiderio di Re Ludwig I, la collezione arriva a comprendere 418 opere già nel 1868, anno della morte del sovrano.

 

Durante la seconda guerra mondiale il museo viene seriamente danneggiato dai bombardamenti mentre i quadri e le sculture si salvano dal momento che erano stati opportunamente trasferiti in luoghi più sicuri lontano da Monaco. Tra il 1966 e il 1967 viene indetto un concorso per la ricostruzione della Neue Pinakothek e Alexander von Branca si aggiudicò il progetto. La nuova e moderna struttura museale è stata inaugurata nel 1981.

La visita si svolge attraverso 22 sale e inizia con opere di artisti francesi, inglesi e spagnoli come Jacques Louis David, Thomas Gainsborough e Francisco Goya; si prosegue con gli esponenti del Romanticismo tedesco: Caspar David Friedrich, Karl Blechen, Friedrich Overbeck ("Italia und Germania"), Moritz von Schwind e Carl Spitzweg.

 

Si passa a Géricault, Delacroix, Corot e Courbet per finire con i mostri sacri dell'Impressionismo: Manet, Monet, Degas, Renoir, Cézanne, van Gogh e Gauguin. Per gli amanti del simbolismo e dello Jugendstil: Hodler, Klimt, Franz von Stuck (maestro di Kandinsky), Munch e Crane. Tra una sala e l'altra, si fanno ammirare pregevoli sculture di Antonio Canova, Thorwaldsen, Rodin e Maillol.

Informazioni

Neue Pinakothek

Barer Straße 29

80799 München

www.pinakothek.de

Apertura
Festività
Come arrivare
Biglietti
Mostre

Iscriviti alla newsletter di TuttoBaviera!

Mostra pulsanti
Nascondi pulsanti