Alla scoperta della Strada del Vetro


A cura di Ulrich Schwendke


 

Non solo a Murano si lavora il vetro ma anche nella Foresta Bavarese. La storia delle vetrerie d'arte della Baviera inizia 750 anni fa e a Glashütt, una frazione del paesino sciistico di Sankt Englmar (dove nel lontano passato fu ucciso un eremita), si ricorda la fabbricazione del vetro da immemorabile tempo. Ancora oggi questa arte è fiorente nella Baviera dell’est.

 

Nel 1997 l’allora cancelliere Helmut Kohl inaugurò la "Strada del Vetro" che si snoda su un percorso di 250 km che parte da Waldsassen nell'Oberpfalz (Alto Palatinato) e si conclude a Passau (Bassa Baviera). Qui si trova tutto ciò che riguarda il vetro: musei, studi e laboratori di artigianato artistico, vetrerie (dove si può vedere dal vivo la produzione delle opere), mostre e naturalmente stupende gallerie e negozi.

 

luoghi più rappresentativi della Glasstraße sono:

 

 Zwiesel. Situata nel cuore della Foresta Bavarese, è il principale centro della produzione del vetro nella regione. Lì si soffiano i vetri per i lampadari, ci sono grandi negozi dove si vendono i prodotti di diverse vetrerie e c’è soprattutto il Zwieseler Waldmuseum. Da visitare la chiesa di St. Nikolaus con vetrate in stile Liberty (Jugendstil).


 Bodenmais, un paesino ai piedi dell’Arber (1.456 m), la più alta cima della Foresta Bavarese che si può raggiungere sia a piedi che in seggiovia e da cui si gode una vista mozzafiato. Da vedere la Schauglashütte “Gläserne Destille”, una vetreria dove si può assistere alla fabbricazione del vetro.


› Arnbruck ha tipiche case della Foresta Bavarese, una vetreria e grandi negozi dove si possono acquistare diversi oggetti a buon prezzo come i tipici boccali da birra che i turisti hanno sicuramente ammirato all'Oktoberfest o nelle birrerie.


› Drachselsried. Qui si trova la galleria Herrmann dove sono in mostra le opere d’arte in vetro di artisti ed artigiani di tutto il mondo.


› Grafenau. Merita una visita il museo dedicato al tabacco da naso.

 

› Regen. Visitare la parrocchiale di St. Michael e la Heilig-Geist-Kirche, l'antica chiesa ospedaliera (prima metà del XV secolo).


› Da non perdere infine Passau non solo per il Glasmuseum (museo del vetro) nell’albergo “Wilder Mann” ma anche per l'imponente Duomo (con l'organo più grande d'Europa), il Rathaus e la fortezza dalla quale si gusta una splendida panoramica sulla "città dei tre fiumi" (a Passau infatti il Danubio si incontra con l'Inn e l'Ilz).


Buon divertimento e begli acquisti!

Visita e scopri le attrazioni della Baviera

Monaco di Baviera
Castelli di Ludwig
Baviera del Nord
Itinerari

Iscriviti alla newsletter di TuttoBaviera!