Cerca | Contatti | Facebook | Newsletter | Webcam | Saluti Vip | Libri & Dvd | Foto & Video | Collaborare

Home       Introduzione       Ricerca Hotel       Case Vacanza       Visite Guidate       Oktoberfest       Mercatini Natale       Eventi       Voli       Camping

Monaco di Baviera       Castelli di Ludwig       Strada Romantica       Baviera Sud       Baviera Nord       Danubio       Itinerari       Extra Baviera

 

 

 

HomeCollaborare

Berlino e Monaco,

le due anime della Germania

 

        

 

Qualcuno ogni volta che sente nominare la Germania pensa subito a Monaco, città tedesca sotto il punto di vista istituzionale ma molto italiana e latina per spirito, voglia di far festa in ogni momento dell'anno, allegria. Ad altri appare l'immagine di Berlino, la capitale, solenne e grande, una città dai mille volti e dalle mille architetture.

 

Non so se la storica rivalità tra le due principali ed internazionalmente note città tedesche sia reale o frutto di leggende metropolitane, ma sicuramente non si amano molto... la tedesca e severa Berlino guarda dall'alto del paese la più provinciale Monaco, anzi la bavaresissima Monaco!

 

Due anime dello stesso paese, due ritratti di un popolo che sanno cogliere gli aspetti così diversi ma al tempo stesso così simili che tanto piacciono ai turisti di tutti i continenti, ed in particolare agli italiani che hanno dimostrato di saper apprezzare queste due metropoli europee trascorrendo le vacanze, studiando o andandoci a vivere.

 

Qualche tempo fa ho posto una semplice domanda ai circa 400 iscritti della mailing-list "Deutsch-Club", la principale e più numerosa web community italiana dedicata a tutto ciò che ruota intorno alla Germania: "Monaco o Berlino?" - "Chi ha visitato entrambe le città, quale preferisce e perchè? cosa vi piace di più e cosa cambiereste in Berlino e in Monaco? quale delle due città rappresenta meglio la Germania? in quale delle due città andreste volentieri a vivere?".

 

Ecco alcune risposte...

 

 

Beh sicuramente se la giocano bene in quanto a tenore di vita, servizi e accoglienza. Almeno per me,nonostante non possa comunque privilegiare questa o quella città tedesca perchè adoro la Germania in generale,non vi trovo appunto differenza sostanziale.

 

Forse posso anche non fare testo per quanto riguarda il  giudizio,anche perchè a Monaco sono andata in occasione dell'Oktoberfest (tipica meta italiana), ma ho saputo cogliere anche il lato folcloristico e culturale della città. Mi aspettavo molto di più dal punto di vista artistico,in tre giorni non si puo' cogliere tutto, ma comunque farmi un'idea, valutare, curiosare e potere trarre delle conclusioni (quelli che io chiamo appunti mentali di viaggio...che potro' tirare fuori soltanto nel momento in cui mi dovessi trovare di fronte ,non so, a delle scelte di tipo lavorativo o di studio).

 

Comunque io ci andrei a vivere,anche perchè il clima potrebbe essere il piu' ospitale per me. Certo e' forse una delle città che piu' rispecchiano il carattere della sua gente.


A Berlino sono stata una settimana l'anno scorso..il mio sogno e' quello di andarci a lavorare e vivere per un periodo.Si adatta di piu' alla mia personalita'...Berlino è sfuggente, indipendente, colorata nel suo grigiore estetico. E' molto difficile entrare comunque in contatto con la sua gente,anch'essa sfuggente certo sofferente per un passato molto vissuto e toccante.

 

Berlino ai miei occhi è estrosa, offre la possibilita' a chiunque di esprimersi, nonostante la rigidita' e la compostezza tipica tedesca. Ma non fa mai male...anzi secondo me la mantiene, la conserva. C'e' molto da dire...anche se sono stata per un periodo limitato. La Germania in 6 mesi mi ha dato tanto...ma Berlino in 7 giorni di più.

 

Laura

 

 

 

Rispondo a Laura spezzando una lancia in favore di Monaco. Non ho mai visto Berlino e ci devo andare, ma visto che si parla di arte a Monaco suggerisco a Laura e a tutti gli amici della ML una visita alla Alte Pinakothek, alla Neue Pinakothek, alla Pinacoteca di Arte Moderna, al Lenbachaus, alla Villa Schack e magari anche in Königsplatz dove ci sono esempi di scultura classica greca che fanno accapponare la pelle da tanto sono perfetti. Se poi si guardano le date di quando sono stati fatti...250 avanti Cristo, 300 avanti Cristo...

Non so se mi spiego. Vai di nuovo a Monaco Laura. Fai un giro e guardati i dipinti di Rubens, di Brugel, di Rembrandt, di Durer, di Altdorfer, di Bocklin, di Von Stuck ("Il peccato", lo dico a tutti è uno dei dipinti più belli del mondo. Una roba da sindrome di Stoccolma veramente!), e sappi che questi signori sono in ottima compagnia.

 

Leonardo, Raffaello, Tiziano, questo per citare i vecchi maestri. Ma perchè non citare Gauguin, Van Gogh (I Girasoli sono proprio a Monaco ora), Picasso, i cubisti, Braque, Oskar Schlemmer, Feininger, Kandinsky, Il Cavaliere Azzurro, Paul Klee, i maestri della forma del Bauhaus e via discorrendo...

 

Si potrebbe andare avanti all'infinito, ma per tagliare la testa al toro bisogna solo andare davanti a questi dipinti e tacere. Io mi sono esaltato come non so chi.
 

Seymore

 

 

 

"Berlino e Monaco: le due anime della Germania". Bella idea aprire un dibattito su questo argomento!

Ma pensandoci bene la Germania ha più di due anime... Sicuramente le due città sono due anime importanti, ma come terza anima aggiungerei le tantissime piccole città, belle e pittoresche che sono altrettanto tipiche per la Germania. E poi c'è come quarta anima la natura: le tantissime foreste, i magnifici mari del nord. In realtà la Germania è un
insieme di tante anime!

Ma parliamo pure di quelle due anime che sono Berlino e Monaco!

Per me è impossibile dire quale delle due città è più bella, sono troppo differenti! Monaco, nonostante abbia quasi 2 milioni di abitanti, ha per me sempre qualcosa di una città piccola di provincia (nel senso positivo): è più raccolta, l'ambiente sembra più "familiare".

 

Berlino è una metropoli come Parigi, Londra o Roma: tutto sembra più grande, più cosmopolita. Forse Monaco è più omogenea come città, ma Berlino ha mille facce, mille aspetti in più che non finisci mai di scoprire tutti.

 

Una volta Monaco era la mia città preferita, poi ho scoperto Berlino e  sono rimasto affascinato: se dovessi decidere dove abitare dovrei tirare la moneta...
 

Wolfgang

 

 

 

Come non rispondere a questa domanda? Non è un segreto che io porti Berlino nel cuore. Non voglio però fare un paragone con una città che mi ha ospitato solo in tre punti: la stazione, nella lunga attesa di una coincidenza, in un parco, sempre in attesa di una coincidenza, e...... all'Oktoberfest, molto all'italiana, cioè insieme a gente ubriaca marcia che non faceva che .... beh, ve lo potete immaginare.

 

Posso dire nuovamente quello che per me è stata Berlino. Di certo la città dei contrasti, ma anche della libertà, come ho detto poco tempo fa in una precedente mia mail. Più che una città sembra un piccolo stato. Ci sono tutti i servizi (e funzionano) che si trovano nelle città, ed in più ci sono laghi (plurale), parchi (plurale), colline (plurale), città e campagna.

 

Gli abitanti provengono da tutte le parti del mondo, e c'è tolleranza. Ma allo stesso tempo vi posso raccontare di un mio amico sudamericano che è stato picchiato dai Naziskin.


Il muro è stato abbattuto da oltre 14 anni, ma ancora esistono i Wessi e gli Ossi, e non solo: Francoforte è ancora Westdeutschland. Potsdamer Platz è tutto uno scintillio di luci e colori, e molte case non hanno riscaldamento, se non a carbone, non hanno una doccia e a volte neanche i servizi sanitari (parlo per aver toccato con mano). Al KaDeWe viene proposto uno spreco incredibile, mentre molte persone vivono
per strada.

 

Berlino è anche la città dei piccoli Imbiss lungo la strada, e allo stesso tempo ci sono un'infinità di locali di cibo biologico, salutare, alternativo. Ogni cosa ha qualcosa in contrasto, ma che comunque è caratteristico di questa città.

 

E poi c'è il sapore della libertà. Quella che non ti vieta di vestirti come vuoi e di avere i capelli dei colori più assurdi, pur non impedendoti di trovare un lavoro. La libertà di scegliere la bici come mezzo di trasporto e non rischiare la vita già dopo i primi 100 metri. La libertà di scegliere dove e come partorire (un'esperienza che sono contenta di aver potuto fare a Berlino). La libertà di essere omosessuale e di farne addirittura un motivo di festa.

 

Ho conosciuto vari aspetti di questa città, positivi e negativi. Ho conosciuto i suoi aspetti più intimi, più nascosti, più preziosi. Non posso di certo paragonare Berlino e Monaco. Ma è davvero necessario stabilire quale delle due città è più rappresentativa della Germania? Lo sono a loro modo entrambe, ognuna con i suoi aspetti tipici, da amare e da odiare allo stesso tempo.

 

Cinzia

 

 

 

Ho vissuto tre mesi a Berlino, suddivisi in tre anni diversi. A Monaco solo due settimane più un certo numero di giornate singole. A Berlino sono stato quando c'era ancora il muro e viverci era ancora un'Avventura. Per me il suo fascino era soprattutto quello.


Non esprimo preferenze perchè non mi piacciono le metropoli. La Germania che preferisco è legata ai nomi di Tubinga, Marburgo, Goslar, Lubecca e altre ancora.

 

Cito la frase di un ragazzo di famiglia tedesca residente in Namibia. In radio gli fu chiesto cosa pensasse di una grande città tedesca (non ricordo quale) e rispose lapidariamente "Mehr Wagen als Menschen".

 

Giulio

 

 

 

Io vivo a Monaco ma sono stato anche a Berlino, precisamente ho trascorso quindici giorni a cavallo del capodanno 2000. Berlino mi ha impressionato, allora c'erano cantieri ovunque e ho cominciato ad assaporare la libertà mista a rispetto che caratterizza la Germania. Purtroppo associo Berlino alla mia carissima amica tedesca Daniela che è malata di sclerosi multipla, ora fatica anche a camminare.

 

Io ero fermamente intenzionato a lasciare l'Italia per Berlino. Quando chiesi ai Salesiani di Don Bosco se potevo trascorrere un mese in Germania per un prezzo più conveniente mi offrirono la possibilità di venire a Monaco di Baviera. Sono qui da due anni e sono molto contento.

 

Ho lavorato in un ristorante, poi ho fatto il pizzaiolo e ora lavoro a metà tempo come pizzaiolo e a metà tempo come portiere di notte in un hotel (da cui sto scrivendo). Mi trovo bene, la città è tranquilla (come recita un bel film francese) anche se una amica tedesca di Berlino dice che è tanto tranquilla da essere noiosa. Io non la trovo noiosa ma credo che si differenzi molto da Berlino.

 

Forse è meno stravagante e forse anche meno appariscente ma la vita qui è davvero piacevole. La gastronomia è una delle risorse più importanti e non si fatica a trovare lavoro (anche per chi come me non conosceva per nulla il tedesco). La mia fidanzata è di Monaco e ormai temo di essere fortemente influenzato da questi ultimi due anni trascorsi qui.

 

Non mi piace stilare classifiche ma sottolineare particolarità. Ne cito una sola che mi affascina parecchio: c'è un servizio di biciclette di proprietà delle ferrovie che ti permette chiamando un numero o collegandoti a un sito internet di prendere una bicicletta, digitare un codice e viaggiare per la città sino a dove vuoi. Così puoi prenderti la bicicletta ovunque la trovi e girare nelle magnifiche strade del centro o della periferia, puoi dopo pochi isolati trovarti dentro un bosco o in un parco e poi di nuovo nel centro certo che ai semafori e agli incroci gli automobilisti si fermano... e per un ciclista non è poco!

 

Daniele

 

 

 

Ho letto con passione tutte le mail sull'argomento "Monaco o Berlino", mi sono ritrovato con i giudizi che hanno espresso in diversi sulle due città. Io sono stato in entrambe vi ho trascorso solo pochi  giorni: 10 a Monaco e 10 a Berlino in totale divisi però in anni diversi. Ho vissuto invece per 6 mesi nel 2002/03 a Hof an der Saale una piccola cittadina della Baviera settentrionale al confine con la Repubblica Ceca.


Posso dire che la Germania ha più di 2 anime, c'è l'anima della grande città quella della piccola città della straordinaria natura e delle foreste di cui sono profondamente innamorato.

 

Se devo scegliere tra le due  città io scelgo Monaco di Baviera perchè è più a misura d'uomo di Berlino, è più raccolta, forse più "aristocratica" è vero, più lussuosa di Berlino nel suo complesso(anche se la Ku'Damm non invidia niente a molte strade del centro di Monaco) però a me evoca un fascino particolare di città piccola e grande allo stesso tempo.

 

Mi colpisce di Monaco la minima presenza di traffico nel centro e in sua prossimità mi affascina la presenza dei tram, anche perchè io vivo a Genova e nonostante servirebbero tantissimo qui si è puntato tutto sul bus e non c'è neppure la metro, per cui sono molto sensibile a tutte le problematiche legate al traffico che nella mia città così "stretta e lunga" schiacciata tra terra e mare è terribile.

 

Mi piace la presenza di parchi nelle immediate vicinanze del centro, mi ha strabiliato il fatto che le auto come vedono un pedone in procinto di attraversare si fermano anche quando potrebbero andare visto che quella è l'unica macchina nella via!!

 

Insomma poi che dire di ciò che c'è nelle vicinanze di Monaco: le Alpi bavaresi che definirei stupende in estate e inverno (Füssen, Oberstdorf, Garmisch, Oberammergau e il magnifico Bodensee con Lindau). Certo con questa mia scelta per Monaco non voglio dire che Berlino è una città orrenda, al contrario.

 

Dico che è stupenda proprio perchè piena di contrasti, monumento vivente degli orrori del '900: Nazismo prima, seconda guerra mondiale, comunismo poi. E' il luogo nel mondo dove più di ogni altro il confine tra est e ovest era così sottile da risultare difficile che due ideologie così opposte come quella "comunista" e "capitalista" potessero convivere.
 

Berlino ha vissuto tutto ciò che c'è stato nel secolo scorso e questo si vede chiaramente nelle vie e nelle forti diversità che esistono ancora oggi, quasi che secondo me si potrebbe dire che Berlino in se racchiude

un po' tutta la storia tedesca ed europea del 900.


Monaco invece sotto questo punto di vista non ha nulla, il suo fascino è legato più alla fastosità della corte bavarese: i Wittelsbach e quindi risulta più omogenea nella sua struttura, dell'epoca dei re prussiani non è restato molto la sua struttura è più eterogenea e comprende più secoli.

 

Bene, ho espresso così la mia opinione anche se forse  alcuni non saranno del tutto d'accordo io ribadisco che se dovessi scegliere una delle 2 città dove vivere sicuramente sceglierei Monaco e non Berlino.

 

Simone

 

 

Allora, chi ha vinto la "sfida"? Monaco o Berlino? Nessuna delle due, perchè entrambe da tempo hanno fatto breccia nel cuore degli italiani che le hanno visitate, ed è questo che conta!

 

© 2016 TuttoBaviera | www.tuttobaviera.it | www.tuttovienna.info