Cerca | Contatti | Facebook | Newsletter | Webcam | Saluti Vip | Libri & Dvd | Foto & Video | Collaborare

Home       Introduzione       Ricerca Hotel       Case Vacanza       Visite Guidate       Oktoberfest       Mercatini Natale       Eventi       Voli       Camping

Monaco di Baviera       Castelli di Ludwig       Strada Romantica       Baviera Sud       Baviera Nord       Danubio       Itinerari       Extra Baviera

 

 

 

 

 

HomeCollaborare

Viaggio

in Germania

 

La Semperoper di Dresda

[Wikipedia]

 

Quando stavo per iniziare le scuole medie e seppi che avrei dovuto studiare tedesco, scoppiai a piangere. Ed invece, alla fine dell'anno scolastico, ero talmente entusiasta della Germania e del tedesco che convinsi la mia famiglia e passare alcuni giorni in Baviera, Monaco e dintorni.
 

E da allora, appena posso, sfido i luoghi comuni e vado in questo Paese incredibilmente ricco di cultura, storia, colori, e amore per la natura.
 

Quello che mi colpisce dei tedeschi è che sono un popolo di turisti nel vero senso della parola, girano il mondo in lungo e largo, sempre documentati ed informati sul luogo che
stano visitando. Ma, come in una sorta di pellegrinaggio, ritornano sempre sui luoghi simbolo dell'identità nazionale, nelle città e nei paesaggi che incarnano i principi ed i tratti distintivi di questa grande civiltà.

Diciamoci la verità: quanto di noi italiani non sono mai stati a Roma, Firenze o Venezia? Magari sono habituè del Mar Rosso ma non hanno mai visto il ponte di Rialto!
 

I tedeschi invece considerano le mura delle città medievali, le vetrate delle cattedrali gotiche, le acque dei laghi e dei fiumi, i boschi magnifici come una parte fondamentale della propria esistenza, come il proprio habitat, come la propria casa.


La città di Dresda (città-capolavoro), ad esempio, è stata quasi interamente distrutta durante la seconda guerra mondiale: gli Alleati sapevano perfettamente che, distruggendo questo tipo di città, avrebbero piegato definitivamente la resistenza e l'anima stessa dei tedeschi. Ed infatti così è stato.

Bene, Dresda è stata ricostruita in maniera identica al suo aspetto originario, recuperando in modo minuzioso tutto quello che poteva essere recuperato dalle fiamme e dai bombardamenti. Quasi come se recuperare questo aspetto della città fosse condizione propedeutica al ritorno alla normale vita.

 

Il Walchensee

[Tourist Info Walchensee]


A chi volesse iniziare a conoscere la Germania, non saprei quale scegliere fra i mille consigli che vorrei dare. La Baviera ad esempio, così vicina e facilmente raggiungibile, è un Land immenso (un piccolo Stato, appunto Freistaat) mi offre tanti motivi di attrattività.
 

Monaco è la città che tanti hanno descritto perfettamente in questo sito e si trova a 90 km di facilissima e stupenda autostrada dai monti di Garmisch e dintorni. E' una
metropoli, ma i monti sono in certi giorni di cielo terso... dentro la città.

I paesi montani sono non semplicemente una località turistica, ma una sequenza di case bellissime, arredo urbano scintillante, infrastrutture moderne ed efficienti che
formano un tutt'uno con la natura circostante ed offrono tutte le possibilità di praticare sport ed attività all'aria aperta.

Visitate Mittenwald, magari nel periodo in cui si svolge un mercato in autentico stile medievale, con tutte le bancarelle, i mercanti, i giochi, i prodotti venduti, tutto
in costume d'epoca. Percorrete i sentieri (in bici, a piedi, di corsa) che da Mittenwald portano a Garmisch. Fate un bagno nel Walchensee e dopo il bagno mangiate un buon piatto della fantastica cucina bavarese, in una delle mille trattorie a conduzione familiare.

Per adesso mi fermo qui, anche se siamo solo all'inizio del viaggio...

 

Piernicola

 

© 2016 TuttoBaviera | www.tuttobaviera.it | www.tuttovienna.info