Alla scoperta di Bad Wörishofen

Citata per la prima volta nel 1067 come possedimento di Werenshova, la città di Bad Wörishofen (14.000 ab.) è oggi un importante centro benessere e termale nonché patria del metodo Kneipp.

 

Nel 1243 la nobildonna Christina von Fronhofen, senza prole, dona il possedimento ai Domenicani che diventa di proprietà delle suore del convento domenicano di St. Katharina ad Augsburg. Nel 1717 un gruppo di monache si trasferisce nella cittadina e fonda la locale comunità; i lavori del complesso vengono affidati a Dominikus Zimmermann, uno dei grandi nomi del barocco bavarese.

Per capire la trasformazione di Bad Wörishofen in centro termale bisogna andare al 1849 quando Sebastian Kneipp (1821-1897), studente di teologia, si ammala di tisi, conseguenza delle tante privazioni avute nell’infanzia, trascorsa in condizioni di povertà. I medici non gli danno speranze ma lui non si da per vinto e trova nella biblioteca di corte a Monaco un libro intitolato "Forza ed efficacia dell'acqua fredda (10-12°C) sul corpo umano ed in particolare sui malati" scritto dal Dr. Johann Siegmund Hahn, un medico che praticava metodi della medicina naturale. Sebastian sperimenta su di se questa terapia e guarisce.

 

Nel 1852 viene ordinato sacerdote ad Augsburg e nel 1855 diventa cappellano delle Domenicane di Bad Wörishofen. Negli anni i pazienti che gli chiedono aiuto aumentano sempre di più, il sacerdote perfeziona e migliora le cure, apre una struttura nel paese e nel 1886 viene pubblicato il suo libro “La mia cura dell'acqua”, che in poco tempo viene tradotto in 14 lingue.

 

Non è molto ben visto dalla chiesa locale e su di lui pesa l’accusa di essere un guaritore ciarlatano. La riabilitazione avviene quando l’arciduca Giuseppe d’Austria, guarito da una sciatica grazie ai suoi metodi, prega Leone XIII di esaminarne l’operato. Risultato: il Papa riceve in Vaticano padre Kneipp e lo nomina "monsignore". Nel 1897 padre Kneipp muore e nel 1920 alla città viene conferito il titolo di “Terme” da parte del Ministero degli Interni bavarese.

Bad Wörishofen
terme-bad-worishofen

Ecco, come riporta il sito della città, i 5 elementi della cura di padre Kneipp:

 

Idroterapia - L'acqua produce una stimolazione di tipo termico. In questo modo si hanno delle reazioni a livello dei vasi sanguigni, del metabolismo e della muscolatura. Come risultato si avranno un miglioramento dell'irrorazione dei tessuti ed un effetto disintossicante e distensivo a livello generale. Fanno parte di questa cura, attualmente disponibile in più di cento varianti, affusioni di acqua, bagni parziali, lavande, bendaggi e impacchi. La ripetizione di queste applicazioni produce un effetto "training" che fortifica e irrobustisce l'organismo. La predisposizione alle malattie diminuisce e la sensazione è quella di un diffuso benessere.

 

Kinesiterapia - Consiste nell'alternanza dello sforzo con il riposo. L'effetto della mobilitazione è quello di migliorare la funzionalità dell'apparato motorio, di allenare il cuore e gli organi della circolazione e di normalizzare i valori anomali del metabolismo. Questa terapia favorisce inoltre le capacità intellettive e la distensione spirituale. Infine la terapia motoria rafforza, ultimo ma non meno importante, il sistema immunitario. Accanto ai diversi tipi di massaggio la terapia motoria consiste nell'esercizio fisico attivo, vale a dire praticare passeggiate, biciclettate, nuoto ed anche golf e tennis.

 

Fitoterapia - Il trattamento con fitofarmaci possiede un gran numero di valenze terapeutiche, è dolcemente efficace, non presenta effetti collaterali ed è quindi adatto ad essere applicato per lunghi periodi. Le cure con le erbe officinali sono note sin dall'antichità. La loro efficacia è stata però dimostrata solo recentemente grazie a nuovi metodi di ricerca.

 

Terapia dell'alimentazione - L'alimentazione è corretta quando copre il fabbisogno energetico e contiene tutti i nutrienti necessari in quantità sufficiente ed in giusto rapporto tra di loro. Esplica una grande influenza sulla struttura e sulla funzione dell'organismo ed in particolare sul ricambio. Molte malattie dell'era moderna sono dovute anche ad un'alimentazione sbagliata o carente. La dieta oltre ad essere personalizzata deve essere anche bilanciata. A questo scopo è bene scegliere alimenti basilari di alta qualità, naturali, non trattati e con un alto valore nutritivo. Le piante medicinali vengono assunte sotto forma di infusioni, succhi, compresse, ma anche come additivo per l'acqua del bagno, oli eterici e balsami.

 

Terapia spirituale - La strutturazione della vita interiore ed esteriore è il cardine principale attorno al quale ruota la terapia globale di Kneipp. Evitare i fattori di rischio, le sostanze voluttuarie e lo stress è tanto importante quanto riacquistare l'equilibrio psicologico. Particolarmente adatte a questo scopo sono le tecniche di distensione e di rafforzamento spirituale come il training autogeno, lo yoga, il qi gong, la terapia respiratoria ecc. Una vita attiva non produce solo benessere fisico, ma anche gioia di vivere e capacità di affrontare e risolvere i problemi importanti.

Iscriviti alla newsletter di TuttoBaviera!

Mostra pulsanti
Nascondi pulsanti