Alla scoperta di Bad Gögging

Adagiata sul fiume Abens e a pochi km dal Danubio e dalla città di Neustadt, Bad Gögging è una rinomata località termale e benessere della Baviera orientale. Qui troverete una vacanza ricca di esperienze nuove: la scoperta dell'acqua come elisir di lunga vita, il quieto girovagare fra boschi e campi in un paesaggio che si rivela specchio dell'anima, tempo da dedicare a se stessi, al corpo ed alla mente affaticati dallo stress quotidiano: Bad Gögging significa avere tempo per sé e scegliere di affrontare le giornate con calma, come un rimedio terapeutico, e fare una volta tanto quella pausa tanto necessaria per poi rimettersi al passo con i ritmi sostenuti della quotidianità.

 

A Bad Gögging, dove il Limes, noto anche come Vallo Retico, terminava per lasciar spazio all'ampio baluardo fluviale del Danubio, i soldati romani costruirono uno dei complessi termali più grandi a nord delle Alpi: quanto vediamo oggi negli scavi del Römisches Museum è una parte piccola ma significativa di quanto Bad Gögging cela tuttora sotto le fondamenta dei suoi edifici. Il castrum Abusina, nell'odierna Eining, tuttavia, è stato riportato alla luce: una passeggiata in quest'area consente di ammirarne da vicino le fondamenta in pietra.

 

Il Limes termina vicino ad Hienheim, dove la tradizionale zattera trasporta ancor oggi ciclisti ed escursionisti da una sponda all'altra del Danubio, come in passato; qui è stata ricostruita una delle tipiche torri di guardia del Limes. Un'altra ricostruzione si trova in centro a Bad Gögging: molto più grande ed interamente realizzata in pietra, ospita al suo interno l'elegante sauna del moderno centro termale Limes-Therme.

 

Nessun'altra località termale in tutta la Baviera può vantare la presenza di questi tre preziosi elementi curativi naturali di riconosciuta efficacia: sorgenti sulfuree, fanghi termali e acqua minerale termale. Le sorgenti sulfuree erano già note agli antichi Romani, che ne utilizzavano l'acqua per curare la pelle, le articolazioni ed anche la tanto temuta gotta; probabilmente conoscevano anche l'effetto terapeutico dei fanghi.

bad-goegging2
bad-goegging1

Relax e benessere a Bad Gögging
© Tourist-Information Bad Gögging

Maggio e giugno sono i mesi degli asparagi: raccolti nelle campagne circostanti arrivano freschi nelle cucine dei ristoranti, che li trasformano in piatti leggeri e saporiti… una cura primaverile che inizia proprio a tavola. Magari anche con l'insalata di germogli di luppolo, una delicata specialità locale: non per nulla qui siamo nella regione di produzione del luppolo per antonomasia.

 

Bad Gögging è circondata da campagne: le oche e le anatre della regione si possono gustare anche alle sagre, ed i lucci, i salmerini e gli altri pesci appena pescati dai fiumi e dai ruscelli della zona sono una vera tentazione… per non parlare poi dell'arrosto di maiale con i canederli in salsa di birra, uno dei piatti forti della cucina bavarese, da assaporare magari in un biergarten, una delle tradizionali birrerie all'aperto, all'ombra di castagni secolari.

 

Basta poco per raggiungere la città di Neustadt a piedi o in bicicletta attraverso il parco cittadino, ed è sempre possibile passeggiare, fare shopping, bere un caffè o esplorare il centro storico con le sue viuzze medievali e le mura di cinta. E percorrendo ancora un paio di chilometri con una bella passeggiata si raggiunge Abensberg: nel XVI secolo quest'antica cittadina diede i natali allo storico Johann Turmair, detto anche Aventinus, autore della prima cronaca bavarese e stimato precettore di corte.

 

Gli ospiti che desiderano conoscere meglio il luogo in cui soggiornano, inoltre, possono prendere parte alle visite guidate a Bad Gögging e nei birrifici, dedicarsi alla ricerca di funghi con guide esperte oppure partecipare ad escursioni guidate alla scoperta dei dintorni: a pochi chilometri di distanza sorgono Regensburg e Ingolstadt. Nel Parco Naturale dell'Altmühltal vi è, ad esempio, la cittadina vescovile di Eichstätt, dove gotico e barocco si uniscono in un ensemble unico; da non perdere nemmeno l'abbazia di Weltenburg e Kelheim, antica capitale del ducato di Baviera adagiata sul Danubio, dove re Ludwig I fece edificare la Befreiungshalle, il padiglione della liberazione a ricordo della fine delle guerre contro Napoleone.

Iscriviti alla newsletter di TuttoBaviera!

Mostra pulsanti
Nascondi pulsanti