Cerca | Contatti | Facebook | Newsletter | Webcam | Saluti Vip | Foto & Video | Collaborare

Home       Introduzione       Ricerca Hotel       Voli       Visite Guidate       Oktoberfest       Mercatini di Natale       Eventi       Libri & Dvd       Camping

Monaco di Baviera       Castelli di Ludwig       Strada Romantica       Baviera Sud       Baviera Nord       Danubio       Itinerari       Extra Baviera

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Re Ludwig II,

un mito della Baviera

 

I castelli di Ludwig


 

Nel corso del suo regno, Ludwig II ha fatto costruire tre castelli, specchio della sua personalità e delle sue passioni storiche, artistiche e musicali. Tra i monumenti più visitati della Germania, i castelli di Neuschwanstein, Linderhof ed Herrenchiemsee sono un inno alle antiche leggende germaniche, musicate da Wagner, e all'epoca d'oro dell'assolutismo e della Francia di Luigi XIV, il Re Sole. A questi si aggiunge Hohenschwangau, riedificato dal padre Maximilian II, dove visse a lungo.

 

 

Neuschwanstein

Il castello delle favole

 

Linderhof

La dimora preferita di Ludwig

 

 

Herrenchiemsee

La Versailles bavarese

 

 

 

 

 

 

Hohenschwangau

Il castello della giovinezza

 

Chi è Ludwig?


 

E' il più famoso sovrano bavarese, il re del decadentismo e delle favole, il più amato e controverso figlio della Baviera. Ludwig nasce il 25 agosto 1845 nel castello di Nymphenburg e, dopo un'adolescenza trascorsa spesso lontano da Monaco nella residenza estiva di Hohenschwangau, sale al trono appena diciottenne nel 1864. E' uno dei rampolli più in vista delle corti europee: bello, alto un metro e novantuno, slanciato e con due occhi di un azzurro cupo che incantavano tutti.

 

 

Mito della Baviera

Ritratto di Ludwig II

 

Biografia

Le tappe principali della vita

 

 

Fotografie

Ludwig dall'infanzia alla morte

 

Ludwig al cinema

Il film di Luchino Visconti

 

Gli altri luoghi


 

Il "Ludwig tour" non si esaurisce con i castelli più celebri: occorre visitare Nymphenburg, una delle residenze estive dei Wittelsbach nella periferia di Monaco, dove il re è nato nella famosa camera da letto verde. Nello chalet di Schachen Ludwig era solito recarsi per festeggiare il compleanno, nella Residenz di Monaco ha soggiornato poco, prediligendo i suoi castelli isolati, mentre nel lago di Starnberg una croce ricorda il luogo dove venne trovato senza vita.

 

 

Nymphenburg

Qui Ludwig nacque nel 1845

 

Schachen

Lo chalet di montagna

 

 

Residenz

Il palazzo reale di Monaco

 

Lago di Starnberg

Qui Ludwig morì nel 1886

 

Approfondire


 

Ancora oggi la figura di Ludwig suscita molto interesse: non si contano le biografie, studi storici, film, mostre e musei a lui dedicati. La sua amata cugina Sissi scrisse una famosa poesia dove paragona se stessa ad un gabbiano e Ludwig a un'aquila, segno del desiderio di fuggire dalla vita di corte e da tutti i suoi immutabili cerimoniali. Dopo Sissi, è Richard Wagner a segnare profondamente la vita del re, un'esistenza piena di ombre e misteri che lo hanno reso un mito immortale.

 

 

Mistero della morte

Suicidio, omicidio o malore?

 

Curiosità

Diari segreti, Sissi, Wagner

 

 

Musei

Musei e mostre su Ludwig II

 

Libri

Biografie, guide turistiche

 

 

© Davide Zeggio | Partita Iva 10221160012 | www.tuttobaviera.it | www.tuttovienna.info